SPIRITO TRAIL • corsa naturale e drop

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

corsa naturale e drop

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: NoTrail

corsa naturale e drop

Messaggioda nelson15 » 04/11/2015, 23:43

Salve. Sono nuovo nel forum anche se è da un po' che lo seguo. Faccio una piccola premessa al mio dubbio. Ho iniziato a correre con continuità da giugno di quest anno e sono arrivato a 4 allenamenti settimanali. Due tra i 10-15 km (diciamo qualitativi) e due di 20-25 km. Corro generalmente su strade bianche a parte negli allenamenti lunghi dove corro un 50% su asfalto. Come scarpe uso delle mizuno mujin 2 e per il momento corro a sensazione senza preoccuparmi dei tempi. Avendo preso fiato e gambe mi sto avvicinando ad allenamenti nei colli (non avendo montagne vicino casa).

Il dubbio è questo. Dopo un lungo ho avuto un dolore leggero al tendine di achille e per evitare rogne ho fatto una settimana di stop. In questo periodo mi sono documentato sulla corsa naturale e avendo ripreso a correre ho provato a controllare e modificare l appoggio usando il mesopiede dato che mi sono accorto che quando sono stanco tendo ad andare di tallone e ho imputato principalmente a questo il mio dolore al tendine. Ho fatto 9 km sforzandomi di andare solo d avampiede e a parte il polpaccio un po' dolorante ho avuto in ottimo feedback. Ho trovato in offertissima delle inov 8 f lite 252 e le ho prese al volo. La domanda è che alternanza dareste fra queste scarpe e le mizuno? Ogni consiglio e ben accetto

Se serve sono 178 cm per 70 kg
nelson15
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 03/11/2015, 6:42
Località: Padova

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda yuppidu » 05/11/2015, 9:40

Non c'è una regola se non quella di ascoltare i segnali che ti manda il corpo. Mi pare che tu stia già procedendo con criterio. Magari invece di fare stop completo, potresti fare qualche corsetta con scarpe a drop più alto, per poi tornare a ridurlo dopo qualche giorno dando così più spazio all'adattamento.

Non ti curare dei probabili tempi lunghi della transizione che deve essere il più graduale possibile in modo da permettere al corpo di abituarsi.
yuppidu
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 17/09/2014, 14:25

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda nelson15 » 05/11/2015, 10:13

Grazie. Oggi ho provato le ivon e devo dire che sono delle pantofole...ottime. Per i pochi km fatti ho visto che paradossalmente faccio molta meno fatica a tenere la postura rispetto alle mizuno con cui devo andare parecchio a correggere la posizione della caviglia. Mi toccherà riniziare da zero o poco più perché sento sia la falcata che di conseguenza il ritmo completamente diversi rispetto a prima. Pensavo di fare i due corti con queste minimaliste, magari accorciandoli a 6-7 inizialmente e per i lunghi tenere le vecchie più ammirrizzate per il momento, il tutto con un po' di lavoro a corpo libero per sciogliere muscoli e tendini. Mi sembra la soluzione più ragionevole.
nelson15
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 03/11/2015, 6:42
Località: Padova

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda mircuz » 05/11/2015, 10:26

Ciao, secondo me sei partito sbagliato, nel senso che il dolore al tendine di achille e le scarpe minimaliste a drop basso non vanno molto d'accordo. Inoltre la corsa di avampiede può ridurre i problemi alle articolazioni, ma accentuare quelli tendinei. Per cui hai sbagliato tutto, secondo me! Per contro il metodo di alternare scarpe minimaliste per allenamenti brevi con scarpe più strutturate per i lunghi è invece una cosa molto saggia, in quanto le scarpe destrutturate sono utili per rinforzare il piede, a patto di non esagerare con i kilometri. Naturalmente questa è la mia esperienza.
Riguardo le Inov-8, le ritengo delle gran scarpe (ho avuto le Rocklite 295), ma proprio per i problemi che mi causavano al tendine di achille ho dovuto accantonarle.
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda Alan » 05/11/2015, 10:48

mircuz ha scritto:Ciao, secondo me sei partito sbagliato, nel senso che il dolore al tendine di achille e le scarpe minimaliste a drop basso non vanno molto d'accordo. Inoltre la corsa di avampiede può ridurre i problemi alle articolazioni, ma accentuare quelli tendinei. Per cui hai sbagliato tutto, secondo me! Per contro il metodo di alternare scarpe minimaliste per allenamenti brevi con scarpe più strutturate per i lunghi è invece una cosa molto saggia, in quanto le scarpe destrutturate sono utili per rinforzare il piede, a patto di non esagerare con i kilometri. Naturalmente questa è la mia esperienza.
Riguardo le Inov-8, le ritengo delle gran scarpe (ho avuto le Rocklite 295), ma proprio per i problemi che mi causavano al tendine di achille ho dovuto accantonarle.

Sono d'accordo con la valutazione di Mircuz.

Prima di iniziare a correre con drop 0 e scarpe minimaliste abbiamo bisogno di riadattare i nostri piedi alla corsa naturale e conseguentemente tutto il resto dei tendini muscoli, ossa ecc
Il dolore al tendine d'achille è appunto un segnale che il lavoro è stato fatto male o con troppa intensità per tanto io rivedrei un pò le cose.
La corsa di avampiede se non fatta correttamente e se non si hanno le velocità per poterla effettuare può causare fastidiosi problemi ai tibiali anteriori.

Ok con l'idea di alternare le scarpe inov8 con drop basso e le altre che usi da sempre.
Inizia a fare esercizi di priocezione, ed esercizi per i piedi, gli stessi siti di scarpe barefoot hanno delle sezioni dedicate:
ne cito una http://www.vivobarefoot.com/it/learn VivoBarefoot ha un bellissimo sito dove è possibile darci un'occhiata e iniziare a "infarinarsi" di un pò di nozioni ed esercizi.
Buona corsa
Avatar utente
Alan
 
Messaggi: 538
Iscritto il: 11/03/2013, 11:04
Località: Trento

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda nelson15 » 05/11/2015, 11:22

Per quanto riguarda il rinforzo di muscolatura e tendini da un mese vado in palestra un paio di volte a settimana facendo corpo libero (squat affondi e compagnia bella). Come dite giustamente voi il passaggio tra i diversi tipi di corsa e soprattutto di drop pensavo di farlo in maniera molto graduale.
Effettivamente le inov hanno un drop minimo di 3 mm che potrebbe dare qualche difficoltà e se avessi dovuto scegliere avrei preso qualcosa di un po' meno spinto ma a quel prezzo non ho saputo resistere..
Cambiando poi tipo di corsa gioco forza dovrò diminuire anche l intensità dell allenamento a cui sicuramente devo imputare il lieve dolore avuto al tendine settimana scorsa. Penso però che sia un sfida motivante imparare a correre in modo più efficente e che a lungo andare pagherà. Perché correggetemi se sbaglio ma dalle poche uscite su dislivelli fatte il gesto in salita è molto più simile alla corsa in avanpiede che a quella di tallone e quindi divrebbe essere in parte allenante anche per il trail...
nelson15
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 03/11/2015, 6:42
Località: Padova

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda Alan » 05/11/2015, 11:35

nelson15 ha scritto:Per quanto riguarda il rinforzo di muscolatura e tendini da un mese vado in palestra un paio di volte a settimana facendo corpo libero (squat affondi e compagnia bella). Come dite giustamente voi il passaggio tra i diversi tipi di corsa e soprattutto di drop pensavo di farlo in maniera molto graduale.
Effettivamente le inov hanno un drop minimo di 3 mm che potrebbe dare qualche difficoltà e se avessi dovuto scegliere avrei preso qualcosa di un po' meno spinto ma a quel prezzo non ho saputo resistere..
Cambiando poi tipo di corsa gioco forza dovrò diminuire anche l intensità dell allenamento a cui sicuramente devo imputare il lieve dolore avuto al tendine settimana scorsa. Penso però che sia un sfida motivante imparare a correre in modo più efficente e che a lungo andare pagherà. Perché correggetemi se sbaglio ma dalle poche uscite su dislivelli fatte il gesto in salita è molto più simile alla corsa in avanpiede che a quella di tallone e quindi divrebbe essere in parte allenante anche per il trail...

Sbagli e non sbagli, dipende come la vuoi mettere!!!
La corsa di avampiede và fatta in salita perchè sei obbligato a farla, ma non è detto, perchè la corsa naturale vuole l'appoggio di avampiede nel 70% e di tallone per un 30%, in sostanza devi sentier il tallone pizzicare quasi...
Prova a fare l'esercizio dei saltelli a 180battiti per minuti!
Prova a correre di avampiede in discesa poi dimmi per quanto tempo riesci a farlo prima che ti si prendano fuoco i tendini!!!
Siamo fatti per correre, usiamo quei piedi, non usiamone solo una parte!!!!
Ci sono esercizi da fare, prova a seguire quelli, poi vedrai piano piano!!!
Lo squat che fai in palestra non serve a nulla, neanche a corpo libero. Men che meno su ipotetiche palle morbide sulle quali fare priocezione, quelle accentuano le conseguenti infiammazioni!!!
Avatar utente
Alan
 
Messaggi: 538
Iscritto il: 11/03/2013, 11:04
Località: Trento

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda nelson15 » 05/11/2015, 11:44

Stasera mi guardo bene il link..intanto grazie mille per i consigli
nelson15
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 03/11/2015, 6:42
Località: Padova

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda Alan » 05/11/2015, 15:15

nelson15 ha scritto:Stasera mi guardo bene il link..intanto grazie mille per i consigli

Figurati!!! Non c'è di chè, se hai da chiedere altro siam qui!
Avatar utente
Alan
 
Messaggi: 538
Iscritto il: 11/03/2013, 11:04
Località: Trento

Re: corsa naturale e drop

Messaggioda mircuz » 05/11/2015, 16:20

Ciao, tieni presente che cambiare tecnica di corsa non è semplice. L'ideale sarebbe essere supportati da un buon allenatore, anche perché l'appoggio è solo una parte di un meccanismo complesso che coinvolge molti aspetti, dalla inclinazione del busto, alla lunghezza e frequenza delle falcate, al movimento del piede e delle anche ecc...
Io ho una corsa abbastanza improntata all'appoggio di mesopiede, ma poi a seconda del tipo di terreno, della velocità, della pendenza, del grado di stanchezza, mi ritrovo nella stessa sessione di corsa a variare l'appoggio varie volte. Se guardo le foto dell'arrivo alla Vigolana o Trans D'Havet, tallono di brutto! ma in quel momento era quella la tecnica di corsa più efficiente, ne sono sicuro! :mrgreen:
PS, sempre ottimi i consigli di Alan!
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Torna a Allenamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti