POLAR GRIT X PRO e TITAN

 

La finlandese Polar è stata la prima, nel lontano 1977, a trasformare il vecchio cronometro in uno strumento di allenamento evoluto, guidando un’evoluzione basata sui cardiofrequenzimetri. È stata infatti la prima a sviluppare la fascia cardiaca che permetteva il monitoraggio del battito del cuore senza fili, diventando per oltre due decenni il marchio di riferimento per i corridori che si allenavano in maniera scientifica.

L’anno scorso l’azienda ha lanciato il Polar Grit X, un orologio concepito per l’outdoor e per il multisport, e oggi rilancia la sfida con la versione PRO, che propone ancora più caratteristiche, oltre a quella TITAN che rispetto alla “Pro” ha una cassa realizzata in Titanio.

 1

PRIME IMPRESSIONI

Il Polar Grit X Pro si presenta come una versione migliorata del modello Grit X, con un display realizzato in zaffiro e un nuovo cinturino realizzato in FKM, un materiale svizzero denominato anche elastomero fluorurato. Il materiale è flessibile, morbido al tatto e resistente alla torsione e alle condizioni estreme (alte temperature, immersione in acqua, agenti atmosferici UV, olii e solventi chimici).

Rimane inalterato il design con dimensioni 47 x 47 x 13 mm, e un peso di 44 grammi senza cinturino. La versione TITAN è più leggera e viene venduta anche con un secondo cinturino in pelle, più elegante, che può essere utilizzato nella vita quotidiana.

Attualmente è disponibile in tre colori di cassa e coperchio: “Black DLC” (nero su nero), “Nordic Copper” (nero e rame), “Arctic Gold” (Oro e bianco). Si può, inoltre, scegliere di abbinare diversi tipi di cinturini, in tessuto (Blu, verde, nero, rosso), in pelle (Nero, Marrone), nylon a strappo (nero), in silicone intrecciato (Nero, verde o bianco).

L’orologio è disponibile in due taglie:
S: adatto a chi ha una circonferenza del polso tra i 130 e i 190 mm.
M/L: adatto a chi ha una circonferenza del polso tra i 145 e i 215 mm.

2

 

DISPLAY

Lo schermo del Polar Grit X PRO è un touchscreen a colori in Gorilla Glass, ma sono comunque presenti 5 pulsanti intorno al quadrante, tre sulla destra e due sulla sinistra. I sensori ottici sono inseriti nella parte posteriore della cassa, protetti da una lunetta in acciaio e polimeri rinforzati con fibre di vetro.

La risoluzione è di 240 X 240 pixel, e tutte le informazioni mostrate risultano chiaramente leggibili, anche nelle condizioni peggiori. L’illuminazione del Grit X Pro è superiore a quella del suo predecessore. Tutti i campi poi possono essere modificati a piacimenti tramite l’app Polar Flow.

I campi preimpostati di default in situazione di “riposo” sono i seguenti: data e ora, frequenza cardiaca, previsioni meteo, allenamento settimanale, controllo playlist canzoni presenti sullo smartphone, bussola e altitudine, orario alba e crepuscolo, livello di attività giornaliera. Durante lo svolgimento dell’allenamento i dati sono invece moltissimi e diversi per ogni tipologia di attività. Per il trail running ci si può spostare tra schermate che visualizzano le seguenti informazioni: distanza, andatura, frequenza cardiaca, altitudine, dislivello positivo e negativo, potenza minima e massima. A differenza del modello precedente, questo Pro visualizza in tempo reale il profilo altimetrico del percorso fatto.

9

Resistente, antigraffio, qualità eccellente: lo zaffiro è uno dei minerali trasparenti più robusti esistenti in natura

 

BATTERIA

La durata della batteria è la caratteristica per chi corre gli ultra trail. Polar ha provvisto il Grit X Pro di una batteria ai polimeri di litio da 346 mAh, con una durata che può arrivare fino a 100 ore di autonomia giocando su tre parametri che determinano il consumo energetico: frequenza di registrazione dati GPS, uso del sensore ottico, modalità a schermo sempre acceso. In pratica si va da un minimo di 40 ore di autonomia (con registrazione posizione GPS ogni secondo, sensore cardiaco ottico attivato, schermo sempre acceso) ad un massimo di 100 ore di allenamento in modalità risparmio energetico (registrazione posizione GPS ogni due minuti, sensore cardiaco ottico disattivato, schermo in modalità screensaver).

7

I pulsanti sono grandi e rotondi, con una superficie zigrinata che permette una miglior presa nel premerli irregolare che fornisce un’ottima presa nel premerli.

 

NAVIGAZIONE

In tema di navigazione, Polar ha deciso di migliorare nettamente le funzioni del Grit X Pro rispetto alla versione precedente. La navigazione continua ad avvenire con modalità “turn by turn” in tempo reale, ma ora è possibile anche visualizzare un profilo altimetrico dell’intero percorso, così da identificare i dislivelli (sia positivi che negativi) mancanti alla fine dell’allenamento o della gara.

6

Navigazione “turn by turn”

 

PRECISIONE GPS

La precisione del Polar Grit X Pro non mostra alcuna differenza sostanziale rispetto alle misurazioni effettuate con i top di gamma di Garmin e Suunto. L’orologio è dotato di sensori di posizionamento satellitare di tutti i tipi: Gps, Glonass, Qzss e Galileo.

3

Durante la navigazione è possibile vedere un profilo altimetrico dell’intero percorso e la pendenza della salita (o della discesa)

 

FUNZIONI

Il Polar Grit X Pro è un orologio multisport, e propone di default le modalità per i seguenti sport: corsa, trail running, ciclismo, mountain bike, escursionismo, scialpinismo, nuoto, multisport, allenamento indoor, camminata, allenamento di forza.
Polar ha introdotto in questo PRO tantissime novità software rispetto alla versione base. Le funzioni presenti sono davvero moltissime, per cui ci limitiamo a presentare quelle che ci paiono più importanti per uno sportivo.

Rimane la funzione Nightly Recharge™ che misura il riposo notturno e dà indicazioni sulla capacità di recupero dagli sforzi dell’allenamento svolto in giornata. In caso di poco sonno o un sonno disturbato, l’orologio sconsiglierà di svolgere allenamenti troppo intensi o pesanti che sarebbero impossibili da sostenere o comunque controproducenti.

Rispetto al Grit X, questa versione Pro aggiunge anche la funzione Sleep Plus Stages™ che monitora automaticamente la quantità e la qualità di sonno e mostra quanto tempo hai trascorso in ogni fase del sonno durante la notte (sonno leggero, profondo e fase REM). Il monitoraggio del sonno può aiutarti a identificare i fattori presenti durante la giornata che possono avere un effetto negativo sul sonno e a comprendere l'andamento del sonno nel lungo periodo.

5

Continua ad essere presente, ma ancora più sviluppata, la funzione Serene™, una serie di esercizi di respirazione per rilassare corpo e mente. Lo scopo della funzione è quello di insegnare a respirare a un ritmo lento e regolare per sincronizzare la frequenza cardiaca con la frequenza respiratoria, così da ridurre lo stress, aumentare la resistenza e migliorare la concentrazione.

Rimane invece inalterata la funzione Hill Splitter™ che misura la prestazione su salite e discese durante la sessione di allenamento. In pratica l’orologio rileva automaticamente salite e discese usando le informazioni di velocità, distanza e altitudine. Per ogni salita e per ogni pendenza del percorso mostra poi informazioni dettagliate sulla prestazione (frequenza cardiaca, distanza, velocità, pendenza).Il Running Performance Test è uno strumento rivolto ai trailer più evoluti che vogliono misurare il proprio VO2max alla massima velocità aerobica: ripetuto a intervalli regolari permette di monitorare il miglioramento.

Per chi pratica anche ciclismo è disponibile anche il Cycling Performance Test (purché si disponga di un sensore di potenza) al fine di misurare la potenza massima che si riesce a mantenere per 60 minuti (potenza di soglia funzionale o FTP).
Si aggiungono inoltre delle nuove funzioni per valutare il grado di recupero dagli allenamenti dei giorni precedenti. Si inizia con il Test di Recupero muscolare delle gambe, che permette all’utilizzatore di scoprire in un paio di minuti se le gambe sono pronte per un allenamento ad alta intensità senza l'uso di attrezzature speciali. C’è poi il Test Ortostatico, che misura la variabilità della frequenza cardiaca a riposo e da in piedi. Questi valori vengono confrontati con i valori di base personali degli ultimi 28 giorni. Se uno dei due valori di variabilità della frequenza cardiaca devia dall’intervallo normale, il recupero del sistema cardiaco è considerato incompleto.

8

 

FUNZIONI SMARTWATCH

Il Polar Grit X Pro incorpora anche il controllo della musica (oltre che audiolibri o podcast) presente sullo smartphone: dall’orologio si può navigare tra le playlist, selezionare i brani direttamente dal polso, riprodurli o metterli in pausa, regolare il volume. Accanto al titolo della canzone comparirà anche il simbolo della app che la sta riproducendo (Spotify, Youtube, ecc.).

È infine possibile visualizzare le previsioni meteo della posizione in cui ci si trova e ottenere le previsioni orarie per i due giorni successivi, con indicazione della velocità e della direzione del vento, il livello di umidità e la temperatura.

 

PREZZO E CONCLUSIONI

Il Polar Grit X PRO è stato posto in vendita al prezzo di € 499,90 (70 euro in più rispetto ai 429,90 del Polar Grit X). Il Titan viene invece venduto al prezzo di € 599,90. Entrambi possono essere poi acquistati in un’offerta che combina anche un sensore per la frequenza cardiaca (per entrambi il costo è di € 50 in più).

4

Quella che ci sembrava solamente una versione più curata del Polar Grit X si è dimostrata invece una grande sorpresa. I miglioramenti software sono davvero rilevanti e il vetro in zaffiro risulta molto più resistente e permette anche una migliore lettura dei dati. Il Titan, poi, è di un livello costruttivo ancor più superiore e sarà amato da tutti coloro che al polso vogliono avere un orologio elegante e sportivo allo stesso tempo.

Per noi trailer la più grande novità è il sistema di navigazione, con la nuova schermata permette di visualizzare in ogni momento la posizione sul profilo altimetrico del tracciato che si sta percorrendo.