SPIRITO TRAIL • Ma i 200m. sono di dislivello?

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Ma i 200m. sono di dislivello?

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: NoTrail

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda cianix » 25/03/2020, 0:47

Vale solo per il Veneto (a meno che qualche altra Regione non abbia imitato Zaia):

200 metri. «Si può uscire fino a 200 metri a casa, ho messo l'unità di misura perchè funziona sempre. Perchè non abbiamo indicato distanze più lunghe, 300-400-500 metri? E' semplice: indicare più di 200 metri significa riempiere le città, autorizzare chiunque ad uscire. Rivolgo un appello a tutti perchè rispettino l'ordinanza, non servono le forze dell'ordine per farla rispettare».

https://www.ilgazzettino.it/nordest/pri ... 24408.html

L’attività motoria, o uscita per accompagnare l’animale ad espletare le proprie necessità fisiologiche può avvenire solo nelle vicinanze della dimora, ovvero fino a 200 metri, con obbligo di documentare dimora o residenza.

https://www.rovigooggi.it/n/97472/2020- ... tti-a-casa
cianix
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 30/09/2013, 21:29
Località: ridente

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda andregr81 » 25/03/2020, 8:36

Beh... intanto i dieci minuti di ginnastica di ieri davanti a youtube si sono trasformati in un bel dolore alle spalle (movimenti per me nuovi) e anche un bel mal di testa, forse anche questo vento freddo improvviso che bene non mi fa... quindi anche per oggi, giornata di riposo e problema risolto :-)
Avatar utente
andregr81
 
Messaggi: 526
Iscritto il: 01/10/2012, 7:39
Località: Ultrapadus Mantuanus

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda Krapotkin » 25/03/2020, 8:53

siete delle pippe senza fantasia! :mrgreen:
imparate da questo tizio che si è fatto, nonostante tutto, la maratona....

https://youtu.be/9WlBnHZIBYY
Krapotkin
 
Messaggi: 402
Iscritto il: 01/02/2018, 19:04
Località: Abbiatefat (Mi)

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda AndreaPD » 25/03/2020, 9:59

Io oltre a ciclette, core e scale, una volta alla settimana esco a fare 7-8 km...stando entro i 200-250 m in linea d'aria da casa ho messo assieme un circuito di 700 m, con anche una zona verde e di sterrato...però la propaganda ossessiva dei media contro i runner, corredata da foto e video che girano in rete, in cui nella stragrande maggioranza dei casi il runner è del tutto isolato, fa si che le poche persone in giro ti guardino male, come se i contagi dipendessero dal runner solitario e non invece in maggior misura dall'apertura delle attività produttive...

Passerà la nottata dai, anche con il contributo di tutti

Ciao

Andrea
Avatar utente
AndreaPD
 
Messaggi: 504
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda martin » 25/03/2020, 10:56

E intanto è permesso recarsi alla edicola o tabaccheria :shock: più vicino. Nel mio caso, se andasse a prendere giornale o sigarette (ovviamente non vado a prendere ne uno, ne l'altro) dovrei fare almeno 500m andato e altrettanto di ritorno. Ma parlando con diverse persone mi hanno confessato di andare anche più lontano per prenderli - con questa scusa!!!

Cioè il governo dice esplicitamente che è meglio avvelenarsi con le sigarette, e che puoi impunemente aumentare il rischio di contagio (ogni uscita alza il rischio) per fare questo, che andare a correre (da solo ovviamente) dove migliori le tue difese immunitarie,importante in questo momento, e nel lungo fai risparmiare le risorse della sanità nazionale.

Veramente faccio fatica a capire.
Avatar utente
martin
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda martin » 25/03/2020, 11:16

mircuz ha scritto:Fatto un po' di variazioni di ritmo, su e giù per una salitella, allunghi, slalom tra gli alberi. La testa ha retto 45 minuti, mia male! Adesso comincerò a chiamare in causa Martin per capire se vada bene fare tutti questi sprint. Qua è dura fare la corsa lenta! :mrgreen:


Dipende dalla intensità di questo sprint. Però se lo chiami sprint immagino che la velocità e quindi l'intensità è alta. Quindi non solo un lavoro cardio polmonare e muscolare ma un coinvolgimento molto alto, e intenso, al livello dei percorsi neuromuscolari.
L'utilizzo di allunghi/sprint/ripetute corte in salita è consigliato per migliorare l'economia e efficienza della corsa proprio attraverso questi percorsi neuromuscolari. Quindi in teoria molto positivo (li utilizzo molto nei miei programmi) però la sistema neruromuscolare spinto ai massimi livelli si esaurisce molto velocemente. Se hai fatto 10-15 sprint da 60-80m a livelli quasi massimali, anche con recupero da 90-120", avrai sentito addosso una grande stanchezza che può continuare per 24-48 ore. Cioè un lavoro effettivo di 2 minuti e mezzo (15" x 10 = 150") ti lascia una stanchezza come se avesse corso un 10km a buon ritmo. Questo sicuramente non è stanchezza organica ma stanchezza neurologica. Cioè i percorsi neuromuscolari sono "bruciati". Tornano più forte di prima ma non bisogna fare questi lavori molto spesso. Di solito una volta la settimana è più che sufficiente.
La stessa avvertenza per chi potrebbe pensare di fare esercizi pliometrici (salti, balzi), anzi di solito anche peggio.

Invece consiglierei di fare "Running Drills" (esercizi di coordinazione per la corsa) che sono sempre incentrati su percorsi neuromuscolari ma in modo molto più dolce. Magari le prime volte non farli tutti i giorni per lo stesso motivo di sopra.
Avatar utente
martin
 
Messaggi: 2343
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda simon_91 » 25/03/2020, 13:44

@subliminal: si, in effetti facevo riferimento al veneto, come ha ben chiarito cianix
Come dice andrea, e lo confermo perché anche io sto dalle parti di padova, la gente qui ti guarda male e parla anche! Infatti ho spostato la corsa dalla pausa pranzo (il vantaggio di avere una pausa pranzo lunga è poter correre col sole) alla sera, mi tocca andare a correre col buio per non dare nell’occhio -.-
Però ok prendersi una pausa per eventuali dolori, ma se qua c’ È da stare chiusi fino a giugno (ed è possibile visto che wuhan ha chiuso per 3 mesi) direi che è meglio farsi un nuovo piano di allenamento piuttosto che temporeggiare, non tanto per gare in vista ma anche solo per il fatto di tornare in montagna (non perdere il fiato per capirsi xD)
simon_91
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 05/04/2017, 9:06

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda mircuz » 25/03/2020, 22:25

Grazie Martin, sì in effetti ho fatto brevi scatti, non credo di essermi stancato molto. Oggi comunque esercizi per braccia, addominali e stretching. Domani se il tempo migliora (oggi qua nevicava!), provo a ripetere l'esperimento. Altrimenti vado di potenziamento per le gambe (squat, saltelli, affondi ed esercizi di coordinazione).
Se stiamo chiusi fino a giugno, più che preoccuparci della corsa sarà il caso di pensare a sopravvivere senza stipendio :?
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 2532
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda El_Gae » 26/03/2020, 8:14

Uh, mi ero perso il gruppo di Auto Mutuo Aiuto per noi criceti in quarantena.
Io sono fortunatissimo, ancora una volta. Mio suocero, con il quale condividiamo il cortile, ha di fianco a casa un campo che un tempo coltivava a vigneto e adesso, per età, lascia incolto. Gli ho chiesto se potevo correre attorno al perimetro, cercando di non pestare l'erba (che fa tagliare e vende ad un agricoltore).
Siccome lui è un uomo d'azione e la quarantena la sta soffrendo più di me, non solo ha detto si, ma si è fatto un giro con rasaerba e decespugliatore per creare un single track che facilita la corsa a me e riduce lo spreco di fieno vendibile a lui.
Adesso tutta la famiglia, compreso il cane 16enne, ogni due giorni ci andiamo a fare il trail del suocero. Correre sulla terra di campo non è proprio facilissimo, ma mi ci sto abituando. E sono 400 metri di giro: buttali via!
Avatar utente
El_Gae
 
Messaggi: 811
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: Ma i 200m. sono di dislivello?

Messaggioda AndreaPD » 26/03/2020, 9:08

Ottimo Gae....in questo periodo invidio chi sta in campagna o collina/montagna, non solo e non tanto per la corsa, ma per avere un po' di sfogo...in città e in appartamento è un po' più pesante ovviamente...

A.
Avatar utente
AndreaPD
 
Messaggi: 504
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Torna a Allenamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti