SPIRITO TRAIL • Dolomiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Dolomiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Cronache e racconti

Moderatore: emme

Regole del forum
Questa sezione è dedicata ai racconti delle gare, dal giorno in cui si disputano in avanti: commenti, risultati, opinioni.
Nel titolo scrivete il nome della gara, la provincia e la data di svolgimento.

Dolomiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Corry » 09/06/2019, 18:39

Che dire? Gara fantasmagorica!
Correre tra queste montagne è qualcosa di indescrivibile. Ogni volta che alzavo gli occhi mi emozionavo. I tre giganteschi basamenti dolomitici ancora innevati sovrastano un ambiente naturale incredibile e i sentieri li sfiorano arrampicandosi sulle rocce, attraversando boschi, nevai e altopiani.
La gara è durissima e nonostante la modifica del percorso che ne ha diminuito il dislivello in tanti hanno sofferto, credo soprattutto per il caldo. Sconsigliata a chi non ha una po di esperienza su queste distanze e su sentieri tecnici.
Io dopo una buona partenza sono stato davvero molto male ma non ho voluto mollare perché nonostante la sofferenza mi rendevo conto di essere in uno dei posti più belli del mondo, probabilmente il miglior percorso di una 100km, almeno in Italia. Dopo Passo Staulanza piano piano mi sono ripreso e di notte mi sono proprio divertito, grazie anche al piccolo “gruppo vacanza” che si è naturalmente formato a Zoppé di Cadore.
L’organizzazione è molto buona. Forse per diventare eccellente dovrebbero trovare una palestra con spogliatoi per arrivo e partenza. E magari sistemare un po’ il percorso negli ultimissimi chilometri.
Mi piacerebbe tornare l’anno prossimo per poter provare il percorso integrale.
;)
Avatar utente
Corry
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda gambacorta » 10/06/2019, 10:20

complimenti Corry, la gara nn è per niente banale ....
riporto anche qua il mio resoconto, son tornato alla 53 dopo che lo scorso anno feci la lunga ...

...Ed eccomi a raccontare il mio ennesimo DXT, 5° consecutivo su 7 edizioni, oramai dovrebbero farmi senatore, la gara è i posti mi piacciono e son relativamente vicini a casa, in 1h30' ci arrivo e non posso mancare ... la gara negli anni si è ingrandita e sta prendendo l'anima di un grande evento, logistica e intrattenimento ora son quasi consolidati e molto curati, mi piace.
Arrivo venerdì pomeriggio, incontro subito con col mio amico Andrea e ritiro pettorale, poi becco anche Stefano, Andrea e Cristian, loro faran la lunga e li vedo belli carichi :rambo: ... cena veloce con i ragazzi poi gelatone e prima delle 22 son già in auto a cercar di riposare un pò, sveglia alle 4.
Mi sveglio di mio alle 3:45, anche perchè al park stan già arrivando molte auto, colazione ultraveloce e si va alla partenza a vedere i "lunghi" che partono, loro 30' prima di noi.
Inutile dire che la gara la conosco e che la parte facile dei primi 6/7 km inganna alla grande, passa via veloce su forestali e dal 7° si innesta nella lunga (loro li arriveranno con 14/15 km in più sulle gambe e di quelli tosti pure); dal 7° la musica cambia e te ne rendi conto dai "folletti" che ti aspettano al laghetto :mrgreen: ,
Immagine
si entra in bosco e subito il primo vertical e poi cambio completo di tipologia di tracciato, con sentiero su rocce/radici, si insomma, bello corribile.
Arrivo al Duran in 2h29' poco meno di 13 km (guardando poi gli intermedi della classifica credo tra gli ultimi :shock: ... ma la gara nn si fa fino al Duran) ... un ragazzo al ristoro chiede quanto km ne mancano al prossimo, la ragazza dietro al banco risponde 6 km .... io gli dico ... più di 2h, carica bene le borracce ... morale nei trail nn sono i km a contare ma le distanze temporali tra i vari ristori ...
Non mi fermo molto sto discretamente e riparto tranquillo tanto fra poco si inizia a far sul serio ... km 16 (sto giro mi ha segnato la salita tutta praticamente in 1 km) 38' per farlo scalando 354 d+ e arrivo al Bivacco Grisetti, spettacolo,
Immagine

Immagine
Immagine
discesa da far con le molle, quasi 500 d- in 2km, con un bel passaggino cordato in canalone e dopo quasi 20 km si arriva a Malga Grava (2° ristoro e appunto io ci arrivo 2h dopo il Duran :mrgreen: )... qui mi beccano i primi 3 della Lunga, fin che riempio una borraccia loro arrivano/mangiano/ripartono, quasi manco visti.
Da qui poi si riprende a salire fino al bivio col sentiero che porta al Tivan che purtroppo nn si farà causa neve, quindi giù a dx per scendere a Pecol, veloce rif idrico e inizia altro vertical su prato/bosco per arrivare a Malga Pioda; ecco qua inizio a capire che farò fatica oggi e molta, sarà il caldo, sarà che nn arrivo a quasta gara freschissimo ma i passi iniziano a farsi pesanti, ma alla Malga ci arrivo, 29km 6h42' ... riparto e si sale fino a Col dei Baldi
Immagine
poi, poi ... ecco questo tratto mi si era by-passato dalla testa perchè non lo ricordavo così impegnativo, la salita alla forcella Pecòl, Forcella Federa e il passaggio al M. Crot mi han un po svuotato (me li segno in grassetto per i prossimi anni), arrivo però a l Passo Staulanza 37km 2700 d+ in 8h22' (che tutto sommato non è male, una via di mezzo trai i tempi delle due mie edizioni precedenti), ora però visto che il premio finisher è assicurato ci dò su un pò; al ristoro non mangio tanto, nn ho fame, ma mi ingozzo di limoni e arance, il caldo si fa sentire e ho bisogno di fresco in bocca.
Dallo Staulanza a sotto il Pelmo batto la fiacca e mi superano in parecchi, mi fermo anche a mangiare con calma un panino e arrivo al bivio lunga/corta, quattro ciacole con i volontari e gli dico che mi aspettino il prox anno che tiro dritto :afraid: ma io ora via a dx, 1km e so che troverò la prima birra di giornata, sul M. Tamai prima del discesone si mettono sempre dei ragazzi a far casino ... arrivo li e però ne trovo solo un paio, chiedo: e la birra??? spèta, spèta qua che te la davo a prendere è in fresca nel nevaio :D , che buona!!! via giù poi per il discesone, sta birra mi ha rinfrancato un pochetto ... arrivo così all'ultimo ristoro con quasi 45 km 3100 d+ e 10h12', quasi a pelo col cancello che è in 10h30' (i ragazzi li però han detto che lo prorogano per almeno 30' mi pare perchè c'è ancora un pò di gente in giro, bravi!) ... sapevo io che è sempre na gara al limite x me.
Ultime 2 asperità ... Col Nero e M. Punta, il primo passa veloce, il bastardo del secondo (lo conosco) devasterebbe molti soprattutto dal cartello poto all'imbocco della salita ..."se non hai ancora pianto fallo adesso"... il che è tutto dire :mrgreen: ... con fatica però scollino 47km e 3400 d+ e ora via in discesa che so si può correre tutta. Stante al roadbook mancherebbero 6 km ma non è mai stato così, lo si spera sempre ma nn sarà così neppure stavolta, mancano secchi 10km.
Mi butto (si fa per dire) in discesa, le gambe ancora reggono e riesco a correrla quasi tutta fin che è in pendenza negativa, ai -2 km c'è però un signore (più un'apparizione direi) che col suo bel tavolino spilla birra, e vuoi che nn mi fermi, fresca, perfetta x per gli ultimi 2 di sofferenza.
Chiudo in 12h06' (in partenza avevo immaginato di star tra le 11 e le 12h) 56,6km e 3429 d+ e ... Basta, son stufo. ... ah dimenticavo, sono arrivato assieme a Jimmi Pellegrini, il vincitore della gara lunga :shock: .. stracomplimenti ca**o!!
Lavaggio, mi faccio un'altro paio di km andare e tornare dall'auto e poi cena con l'amico Andrea, arrivato ben prima del sottoscritto e poi siamo stati ad aspettare un suo amico, missile pure lui, che di li a poco è arrivato nella lunga.
Bon basta, fatica fatta, e ora la LUT
:beer:
Avatar utente
gambacorta
 
Messaggi: 218
Iscritto il: 29/10/2014, 17:39

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Dario » 10/06/2019, 11:38

Con la discesa a Pecol e risalita a M. Pioda, il dislivello è aumentato di 200 m D+, non diminuito
Avatar utente
Dario
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 06/09/2010, 9:19

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda PIPPOMATTO » 10/06/2019, 12:03

...però non ci hanno fatto fare il Rite, parlo della lunga.
Devo ancora scaricare la traccia ma a me mancavano circa 5km e 400md+....non che mi dispiacesse al momento.... :mrgreen:
Avatar utente
PIPPOMATTO
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 18/09/2014, 10:42
Località: ai piedi dello Zugna

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Toal » 10/06/2019, 12:27

Ciao

ho fatto la 103K. Gara veramente cattiva con tratti da skyrace.
Che dire ... organizzazione pre e post gara perfetta.
Sul percorso alcuni aspetti importantissimi da migliorare: livello dei ristori solidi troppo scarso ; alcuni ristori liquidi erano le fontanelle sul percorso ... In alcuni tratti il percorso dovrebbe essere balisato meglio. Dopo la base vita per un lungo tratto nn era di fatto balisato ( primi km) sebbene il sentiero fosse chiaro. Chi lo avesse fatto al buio penso qualche dubbio l'avrebbe.

Nel complesso una gran bella gara che sconta una alta probabilità di deviazioni per neve causa una calendarizzazione troppo anticipata
Toal
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/11/2017, 13:32

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Dario » 10/06/2019, 13:26

Correggo: dislivello immutato anche con la deviazione, perchè avremmo dovuto salire sino ai 2360 del Zuiton
Avatar utente
Dario
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 06/09/2010, 9:19

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Corry » 10/06/2019, 17:12

Dario ha scritto:Correggo: dislivello immutato anche con la deviazione, perchè avremmo dovuto salire sino ai 2360 del Zuiton


Mah al mio garmin non torna. Anche ad altri che avevano Suunto mancavano parecchi d+.
Comunque anche a me non è che sia dispiaciuto così tanto :lol:
Avatar utente
Corry
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda corrado » 10/06/2019, 20:54

Grazie dei complimenti, ragazzi! ci ripagano di un anno particolarmente impegnativo per mettere a punto al meglio ogni aspetto della nostra manifestazione sportiva. Quest'anno abbiamo avuto qualche complicazione in più, a cominciare dalla tempesta Vaia di ottobre che ha rovesciato centinaia di alberi nei nostri boschi e sui sentieri DXT, poi le nevicate di maggio che ci hanno costretto concentrare gran parte del lavoro nelle ultime 3-4 settimane pre gara e per finire, a pochi giorni dalla gara, una frana sulla parte finale del percorso 103 k che ci ha obbligati a una variazione del percorso.
I nostri insuperabili volontari, coordinati dal CAI, sono intervenuti varie volte sui sentieri per liberarli dagli alberi (solo nella zona del Col Marsanch -103 k -, raggiunta con l'elicottero da 4 squadre di volontari, in 2 km hanno dovuto tagliare oltre 150 grosse piante) e ripristinare i sentieri danneggiati. Può darsi perciò che qualche tratto non fosse balisato perfettamente.
Chiedo invece a Toal qualche chiarimento in più sulla scarsità dei ristori solidi; ogni consiglio/critica è ben accetto se ci permette di migliorare!
La data di svolgimento è per noi quasi obbligata per vari motivi.
E infine vi consiglio di seguirci già dalle prossime settimane; sono in vista grosse novità per il 2020! :D :)
corrado
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 22/07/2012, 16:05

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda skyvedo » 12/06/2019, 8:42

Bellissima!
Ho fatto la 103, e posso dire che è una corsa di altissimo livello! Il percorso non molla mai, i sentieri tutti molto tecnici, pochissime strade bianche e asfalto quasi assente.
Io sono partito un po' allegro, ma già dopo il ristoro di malga pramper ho capito che le energie andavano dosate con cura: salite muscolari e discese tecniche non consentono a chi corre con ritmi da tapascione di tirare troppo, soprattutto se i kilometri sono tanti.
Io frequento tantissimo le dolomiti e credetemi, abbiamo visto alcuni dei luoghi più belli! Alcune perle assolute (la spianata della malga pramper, il bivacco grisetti e la cascata dal pelmo). Credo che la dxt potrebbe prendere tranquillamente il posto dell'altra italiana nell'UTWT (e il livello internazionale lo dimostra).
Ottimi i ristori e soprattutto la minestrina (anche le mie bambine al passo staulanza hanno apprezzato).
Unica nota il balisaggio: abbondantissimo nella prima parte di percorso, con tutte le balise dotate di elemento rifrangente; dopo il rifugio Talamini invece black out. Io e molti altri abbiamo affrontato quel tratto con il buio e solo l'essere in compagnia mi ha evitato di sbagliare e inoltrarmi per tracce anzichè per il sentiero corretto. I bolli arancioni a mio avviso non possono sostituire le balise rifrangenti: nelle nostre montagne è pieno di bolli dei colori più svariati (io inizialmente pensavo che servissero ai forestali per segnalare le piante da tagliare o da rimuovere). qualche kilometro prima del bosconero le balise sono riapparse accompagnate dagli starlight...
Comunque la sensazione di una corsa grandiosa e ben organizzata non è offuscata da questo elemento che può essere facilmente migliorato.
Grazie agli organizzatori e ai volontari per il mega lavoro! Avete trovato un percorso straordinario tra le montagne più straordinarie del mondo!
Le prossime volte comunque mi butto sulla 53k, troppa violenza gratuita sulla lunga!!! :shock: :shock: :shock: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
skyvedo
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 19/10/2010, 15:53

Re: Dolimiti Extreme Trail, val di Zoldo, 8/9 giugno 2019

Messaggioda Luca64 » 12/06/2019, 13:48

"Chiedo invece a Toal qualche chiarimento in più sulla scarsità dei ristori solidi; ogni consiglio/critica è ben accetto se ci permette di migliorare! "

Ciao Corrado
penso che i ristori solidi debbano avere maggiore salato rispetto al dolce. Dopo tanti km il dolce purtroppo causa il rigetto. la pastina con brodo è perfetta ma qualcosina in più sarebbe secondo me meglio.

Per i ristori liquidi va bene la fontanella ma suggerirei di segnalarla come l'effettivo punto di ristoro per evitare di saltarla (come successo a me) perchè convinto non fosse quello.

Per il resto penso sia stato comprensibile a tutti il grande sforzo per sistemare tracce di sentiero in cui erano evidenti i recenti danni. Complimenti quindi a tutta la macchina organizzativa.

Un ultimo suggerimento: per il balisaggio consiglierei sempre uno stesso colore. a volte sulla 103 si passava dal bianco, al rosso, al verde. Niente di che ma chi fosse passato al buio in una situazione di stanchezza qualche dubbio potrebbe averlo ...

Comunque grande macchina organizzativa e ritengo sia una delle migliori ultra e sicuramente più dura della LUT ( ma simile alla OUT)
Luca64
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 10/06/2019, 10:47

Torna a Gare Trail

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti