SPIRITO TRAIL • GTO Orobie (BG) 27/07/2019

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Cronache e racconti

Moderatore: emme

Regole del forum
Questa sezione è dedicata ai racconti delle gare, dal giorno in cui si disputano in avanti: commenti, risultati, opinioni.
Nel titolo scrivete il nome della gara, la provincia e la data di svolgimento.

GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda ap77 » 29/07/2019, 9:13

qualche nota sulla gara. m'è venuta lunga :)
riassunto :

microlattina AI RISTORI GRRRR
tanto mktg e instagram prima
troppi ristori
troppi atleti non atletici ?
microlattina AI RISTORI GRRRR
nessuno sul percorso a presidiare
bellissimo arrivo in BG alta
iscritti locals VS esterni
evento trekking o trail ?
microlattina AI RISTORI GRRRR

Salterò a piè pari il discorso "taglio percorso / etc" , troppo nervosismo prima e un patetico "sfruttare" la disgrazie dei fulmini ora, non me la sento di dire nulla.
E' un fatto che la sicurezza va garantita, come è un fatto che non lo si fa solo tagliando una parte, senza comunicazioni chiare e con tutta una serie di lacune.

sicurezza è prevedere, INFORMARE e comunicare.
ma i toni dell'organizzazione, e di tanti, sono quelli di dire "MIE montagne, decido io tu non sai niente" .
MOOD del gruppo , parlando e chiaccherando :
atleti divisi in LOCALS
" fatto bene a tagliare gara, tu le MIE montagne non le conosci, vieni qua solo per il weekend, non le rispetti blabla"
"ESTERI" = "delusione e critiche".
tanti ( troppi da gestire? ) più lenti di me , molto meno preparati di me, con scarpe da trekking, zaini da trekking, accompagnatore come in gita.
che sia scappata la mano su questa gara diventata un trekking leggero ? ( SENZA POLEMICA)
io sono uno 0, allenato ma non certo veloce, e solitamente sono nell'ultimo quinto degli arrivi. sabato ho chiuso nei primi 3/4 di gara. in un tracciato odioso per me, senza assolutamente scannare.
vuol dire che probabilmente i cancelli assurdi, e i ristori frequentissimi hanno fatto veramente iscrivere tutti. senza fare lo snob, ma solo guardando i numeri.
e per me è un bene che ci siano eventi così e non solo MAGA o GIIR

segnalo una cosa che mi ha chiuso proprio la vena.
MINILATTINE DI COCA AI RISTORI ! 2 palle così con il bicchieri, i rifiuti, la difficoltà di muovere i ristori e ca#@o danno le minilattine ! ovviamente ne ho viste in terra, ne ho viste "sparire" negli zaini. probabilmente una delle cose che fa più rifiuto in proporzione al contenuto è la minilattina.
mi potrei fermare qua.

sveglia alle 3.30 ammetto controvoglia, il tracciato è agli antipodi delle mie caratteristiche, ero carico a mille, tapering , crema, omega3, carico di carbo con quinoa e poi la gara principe diventa una brutta copia dell'altra.
ma cerco di prenderla bene, e glisso su tutti i discorsi dei tantissimi che si lamentano in coda sulla prima salita, infilo cuffie e ascolto i COMACOSE, non voglio ancora sentire polemiche.
sono parzialmente d'accordo, ma non voglio farmi trascinare giù di testa.
è ora di menare le gambe.

note :

ritiro pettorali , possibile SOLO il giov e ven e non il giorno della partenza !
al ritiro, la famosa giacca da almeno 20.000 a me non è stata controllata, come solo guardati i panta-vento. avrei potuto mettere dentro un kway e un sacco della munnezza nero.
controllo attento sulla torcia e pile di scorta ( GARA con chiusura alle 18.00 )
però tripla spiegazione di come fissare i pettorali ( 1 + 2 piccoli ) su spallacci e retro zaino per essere riconosciuti nelle foto e poi condividerle !
SICUREZZA dove sei ? ?

pullman e partenza da Zambla, ( partenza tagliata ) con un giro di 3 km per sgranare un pò il gruppone, in vista della salita Alben. mulattiera single-track .
alla partenza il solito speaker di tutte le gare della bergamasca, il bravo Juri. bravo ma ormai il repertorio è chelo ;)
bravo che ha provato a stemperare gli animi, male che prima di partire fa il solito discorso epico, ricordando a tutti i sacrifici degli allenamenti, e fomentando il nervoso. 0 intelligenza emotiva.
partenza putroppo processione, un pò di chiacchere e via. peccato fare in coda una delle salite più belle. con i paesaggi più belli, ma gustarli tra bacchettate, scarpate etc non si può.
da li fino a Bergamo e un continuo di discese, alcune molto toste, con 2 rampette in salita.
tenete conto dei 1900 D+ , 300 sono per arrivare in Bergamo alta su ciclabile. quindi D+1600 su sentiero in 37 km.
ma tant'è.

Ristori : troppi. ogni 5 massimo 7 km. per una gara di trail folle, per un trekking leggero tra esordienti invece corretto. ( tornerò su questo )
ai ristori il giusto e come promesso, tranne le MINILATTINE di MERD@ di cui sopra. inqualificabile.

balise ok, anche se tante fissate su sassolini ( con vento ciaooooo disperse, strisce di PLASTICA) e alcune svolte segnalate sul lato a monte e non a valle, probabilmente li i tracciatori arrivavano in senso contrario alla gara. belli i paletti con catarifrangente.

tracciato, la parte bella , di montagna tosta, è da Carona a Zambla. fidatevi che merita.
tutti i 70 nell'insieme sarebbero un bel mix.

torno sulla sicurezza. 2 incroci presidiati. e basta
nessuno nei paesi. nessuno nei punti "esposti" o critici. nessun volontario, personale soccorso o altro sul tracciato tranne che nei ristori. nessuno neanche a coinvolgere i passanti del sabato mattina.
è la prima gara, del mio micro-palmares, in cui NON vedo nessuno sul tracciato.
1650 persone previste in alcuni punti, e nessuno a presidiare.
ristori troppi, e non tutti con personale tecnico.
per me non è così che si presidia un tracciato. e torno a dire, non è questa la sicurezza.

Arrivo in città alta a Bergamo spettacolare, veramente spettacolare. sicuramente la cosa più bella, emozionante e FOTO-TELE genica ( o instagrammabile ) del percorso.

bel finale, sorrisi foto birra e l'ennesima magliettina tecnica.
cmq FINISHER.
atleticamente di me sono super-soddisfatto. seduto solo 15 secondi, giusto il tempo per dimenticare le bacchette, sempre attivo, alimentato bene, bevuto tanto e giusto, zero crampi, piccola crisi, solo 1 caduta . chiuso 6 minuti oltre le mie previsioni, ma non avevo inserito i 3 km iniziali di anello nel bosco. senza esagerare in discesa, ma senza male alle caviglie , OK

ribadisco, per me è una gara che potrebbe essere veramente la "LUT" delle Orobie, ma probabilmente il comitato di organizzazione dovrebbe uscire dalla logica LOCALS , meno campanilismo, più umiltà, più risposte, e meno meno meno dire "MIE OROBIE". o si fa un evento turistico, o si sta chiusi nelle proprie valli, decidere.
e decidere se farne un evento che veramente proietta le Orobie nelle cronache, però di fatto un trekking veloce ( 24 ore per 70 km con 10/12 ristori ) per 1500 persone. o farne una gara di trail-running, tosta e selettiva.
io spero scelgano la prima, di toste in zona c'è il MAGA e tante altre.
con questi cancelli, e questi ristori, è una gara che mi piacerebbe fare con i miei amici esordienti delle lunghette, o con bravi ma lenti montanari.

un complimento a come l'organizzazione comunicano commercialmente la gara. igram, web, jeep in giro , tutto molto ben coordinato, a livello commerciale ottima. ma solo 1 way in uscita.

personalmente segna un punto di svolta.
cercherò di fare solo gare di provincia, nel senso alto del termine, ( beneficienza, volontari, proloco e posti nuovi e genuini ) e concedermi un "evento" trail l'anno. correre in 1100 o 1500 su certe montagne , per me, è troppo. la rifarò in caso solo con amici cari che vogliono esordire o fare la gara "lenta" e ben ristorata.

ciao,
A
ap77
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda youngblood » 29/07/2019, 9:53

Condivido quasi tutto su quello che è successo lo scorso weekend...a me la segnaletica è parsa più che adeguata, ma forse venendo dalla Ortler Sky Marathon, dove dovevo indovinare il percorso ad ogni curva, il mio giudizio è un pò falsato. Anche il personale agli incroci io l'ho sempre trovato, hanno sempre fermato le auto per farmi passare, strano...forse qualcuno in più lungo i tratti tecnici ci poteva stare, ma non ho trovato tratti estremamente tecnici.
Chiaro che parlo in prima persona e soggetivamente, se devo pensare alla gente che ho trovato sulla linea di partenza, forse serviva gente ogni km
youngblood
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/07/2019, 7:31

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda Malnat » 29/07/2019, 13:24

super d'accordo su tutto, è una gara pensata per bergamaschi.

Non viene per niente supportato un atleta che arriva da fuori!

Aspettando la navetta dopo la gara (tipo 40 minuti alle 13, GRRR) ho parlato con un ragazzo di Ancona.

Lui e il suo socio sono partiti venerdì e ovviamente pianificato di tornare sabato sera, peccato che il suo amico sia arrivato sesto (!!!) e non abbia ritirato il premio perchè le premiazioni sono la domenica mattina!!

Devi essere di Bergamo, punto.
Malnat
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 05/06/2017, 10:09

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda youngblood » 06/08/2019, 14:18

RIporto qui la mail che è arrivata dall'organizzazione:
"Questa lettera aperta è rivolta a te, che hai partecipato, o avresti dovuto, partecipare all’edizione 2019 di GTO.

Dietro Orobie Ultra-Trail® c’è uno staff di professionisti della montagna, del soccorso, delle comunicazioni radio, della logistica, organizzatori di eventi internazionali che vedono coinvolte migliaia di persone; professionisti e persone che mettono cuore, anima, tempo, competenze per creare un evento in cui ognuno possa vivere la propria esperienza con gioia e in sicurezza.
C’è un percorso costruito e messo in sicurezza km per km da persone che lo apprezzano e lo sudano tanto quanto i corridori in gara; per questo la decisione di accorciare il percorso da parte nostra è stata particolarmente sofferta, ma anche responsabile e necessaria.

Abbiamo organizzato una gara dimezzata a fronte di previsioni meteo confermate nella giornata di venerdì dal bollettino della Protezione Civile che dava il massimo livello d’allerta (arancione). Questa decisione è stata presa dopo aver analizzato decine di scenari: altri percorsi, altre partenze, cambi di orari, cambi di arrivo; nessun’altra opzione rispetto a quella eseguita avrebbe risolto il problema.
Nello spirito della manifestazione siamo convinti che la competizione, il divertimento e la sfida siano importanti, ma la sicurezza di ogni partecipante, di ogni volontario e di ogni persona coinvolta rimane comunque la nostra priorità.

Capiamo perfettamente la delusione di una notizia del genere: aver pagato un’iscrizione, fatto mesi di preparativi, allenamenti, fatica, sacrifici, pianificazione e infine non poter correre la gara tanto sognata ha generato rabbia e delusione.

Vi capiamo perché noi siamo i primi ad essere amareggiati.

Avevamo tutto già pronto: ristori, cibo, turni dei Volontari, magazzini pieni, trasporti già in atto. Abbiamo, in meno di 48 ore, dovuto accettare l’emergenza e riprogrammato ogni cosa, lavorando senza sosta da mercoledì sera a sabato sera per redistribuire più di 600 volontari, ritracciare parti del percorso, rivedere i piani di sicurezza, creare una partenza dal nulla, dialogare di nuovo con istituzioni, rifugisti e tutte le figure coinvolte, riorganizzare i cancelli di gara, ogni ristoro e così via fino all’ultimo dettaglio.

Ci siamo assunti comunque dei rischi ma calcolati, siamo molto orgogliosi del risultato e contenti di essere comunque riusciti a proporre un’alternativa, contenti che vi siate divertiti ed emozionati, contenti perché la gara si è svolta in sicurezza.

Con il grave scenario che si configurava e che si è concretizzato si sarebbe anche potuto annullare l’evento, molti ce lo hanno consigliato.
Abbiamo invece deciso di onorare l’impegno preso lavorando con mille problemi da risolvere, il tutto sempre e solo per garantire il divertimento di tutti.

Purtroppo la nostra soddisfazione per la gioia sui volti dei concorrenti che hanno varcato il traguardo quest'anno si trova guastata da polemiche e attacchi esagerati, del tutto estranei alla natura di questa manifestazione. È stato superato un limite.
Gli organizzatori sono stati insultati e attaccati personalmente nei giorni precedenti alla gara e durante la gara; persino i Volontari, persone che danno gratuitamente il loro tempo per il vostro divertimento, sono stati attaccati e insultati.

Alcuni di voi, sicuramente una minoranza, con il proprio comportamento hanno minato la nostra passione, l’amore per il nostro lavoro e per questo Evento che abbiamo fatto nascere e crescere in questi cinque anni senza mai risparmiare nemmeno un grammo di energia, perché ogni volta vedervi partire, correre, arrivare è un’emozione incredibile.

Siamo consapevoli che potremmo non raggiungere i principali destinatari del nostro messaggio, ma crediamo che ogni individuo possa fare “educazione”: al rispetto del lavoro, al rispetto delle persone e alla passione che ci accomuna tutti.

A presto
lo Staff di Orobie Ultra-Trail®"
youngblood
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/07/2019, 7:31

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda youngblood » 06/08/2019, 14:26

Che dire...

posto che l'insultare è sempre sbagliato, e bisogna rispettare sempre il lavoro di chi si sbatte per organizzare una manifestazione, continuo a pensare che il vero errore dell'organizzazione non sia stato il taglio della gara, ma far iscrivere 1300 atleti di cui tanti con poca/nessuna esperienza. Una volta che quella gente è stata messa sui sentieri, era impossibile da gestire. Se anche l'avessero annullata, e fatto recuperare le iscrizioni all'anno successivo, avrebbero solo spostato il problema di 12 mesi.

Interessante che questa mail arrivi praticamente subito dopo il questionario valutativo di ITRA...mi sa che sono arrivate delle belle bordate all'organizzazione.
youngblood
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 18/07/2019, 7:31

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda Krapotkin » 06/08/2019, 14:42

ma che senso hanno eventi così mastodontici, in montagna oltretutto?
fanno la gara con altri eventi per chi ha più partecipanti? è questo l'obbiettivo?
Krapotkin
 
Messaggi: 469
Iscritto il: 01/02/2018, 19:04
Località: Vergate sul Membro

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda ap77 » 07/08/2019, 9:26

La mail dell’organizzazione, che non avrei pubblicato, segue la linea adottata, cioè ottima comunicazione preparata ed inviata verso fuori, ma nessuna risposta precisa e 0 dialogo. Piace vincere facile.
Sicuramente tra le critiche ci sono stati troppi esagerati, ma come avete scritto bene quando hai 1600 iscritti ci capita dentro di tutto.
A chi organizza l’onere e l’onore di gestirli.

Io ho cercato di essere obiettivo con il questionario ITRA senza farmi prendere dalle emozioni e spero serva in futuro per migliorare e per far decidere altri runner se fare o no questa gara

A
ap77
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda ap77 » 07/08/2019, 9:32

Krapotkin ha scritto:ma che senso hanno eventi così mastodontici


Posto che ognuno può trovarci, o non, senso, il “senso” è Quello che hanno tutti questi tipi di eventi ( Dj run,dj tri, x games, eroica anche etc)
Piccoli evento che crescono, fino a Creare massa critica che genera attenzione che genera visibilità che genera ritorno economico e che, potrebbe, generare vantaggi anche alle terre che le ospitano. E che creano anche nuove figure professionali e nuovi lavori.
Se non piace al singolo, me compreso, non vuol dire che non abbia senso.
ap77
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda ap77 » 07/08/2019, 9:58

Un effetto banale causato da questa “massa” è il reparto trail nei negozi sportivi anche in Italia. Anche nelle grandi catene più economiche, dove io, come tanti, possiamo finalmente permetterci degli sfizi.
ap77
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: GTO Orobie (BG) 27/07/2019

Messaggioda motosega » 07/08/2019, 13:54

Krapotkin ha scritto:ma che senso hanno eventi così mastodontici, in montagna oltretutto?
fanno la gara con altri eventi per chi ha più partecipanti? è questo l'obbiettivo?

Di senso ne hanno sicuramente, a condizione di essere organizzati in modo da tenere conto del numero dei partecipanti.
Credo che se avessi partecipato ad una LUT o ad un Ultrabericus (per me esempi virtuosi di organizzazione maxi, per quel che concerne eventi più piccoli sono per fortuna tanti i promoter in gamba ) capiresti che anche essere in tanti non è negativo se il tracciato lo permette
Avatar utente
motosega
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 05/09/2014, 9:38
Località: In riva all'Adige

Torna a Gare Trail

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti