SPIRITO TRAIL • Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Cronache e racconti

Moderatore: emme

Regole del forum
Questa sezione è dedicata ai racconti delle gare, dal giorno in cui si disputano in avanti: commenti, risultati, opinioni.
Nel titolo scrivete il nome della gara, la provincia e la data di svolgimento.

Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda FearTheBeard » 31/07/2019, 9:58

Ebbene si, ho affrontato la mia prima gara, tante emozioni contrastanti e tanta agitazione.

La gara in questione è stata la Tzimbar Trail - 27 km - 1000D+ - T.Max 6H (contavo di mettercene 4.30 con andatura comoda)

Il tempo era incerto come in tutto il nord Italia, io ero agitato come una scimmia, sulla griglia di partenza ci comunicano che lo start viene rimandato di 30 minuti per poter ripristinare dei tratti di percorso danneggiati dal maltempo del giorno prima, quindi l'agitazione sale, mentre saltello sul posto come un idiota i pensieri si accumulano (ho fatto stretching? ne ho fatto troppo? o troppo poco? perché ho lasciato a casa i bastoncini? le ginocchiere reggeranno? e via così per un ora buona)

Si parte e tutti alla prima salita mi superano a parte un gruppetto di poche persone, alla prima discesa ne supero 5-6 e mi sento forte in discesa, alla salita successiva mi riprendono e io li risupero nella discesa successiva, poi sarà per il freddo e la pioggia che ha cominciato a scendere o per l'agitazione, ma dopo 4 km ho crampi all'addome.
Arriva un tratto pianeggiante prima di una lunga salita e vengo recuperato da tutti quelli che avevo superato in discesa e mi trovo rapidamente in ultima posizione.
Mi demoralizzo perché penso di essere stupido a fare una gara - la prima - in queste condizioni, poi dopo una collinetta a poca distanza vedo chi mi precede e saranno avanti a me di 1-200 metri al massimo e mi tiro su di morale pensando che poi in discesa li recupero (cosa che non accadrà).
Circa al 14mo km mi fermo a far pipì sotto una pioggia torrenziale, non appena si esce dal bosco e si arriva in cresta c'è un fortissimo vento che ti sbatte l'acqua in faccia, torno a demoralizzarmi quando vedo che chi mi precedeva ha guadagnato terreno, ora saranno a 3-400 metri
Dopo il secondo ristoro penso seriamente di ritirarmi - dopotutto è la prima e ci può anche stare - ormai i crampi sono insopportabili e ad un certo punto mi devo lanciare dietro un masso per un attacco di dissenteria, mi sento subito meglio e ricomincio a corricchiare.
Ormai vedo chi mi precede avanti di 800 metri buoni e so per certo che non li riprenderò più, però devo portarla a termine, ormai il peggio è passato non ho più i crampi e ora c'è solo vento non più pioggia.

Ci sono i tizi della scopa in moto che cominciano a ronzarmi in torno e sono un po' fastidiosi.


Circa al km 18 un gentilissimo - ma con scarso tempismo - addetto richiama la mia attenzione per indicarmi la via proprio mentre sto scendendo da un sentiero sassoso, mi distraggo, metto male il piede e subisco una leggera slogatura alla caviglia, qualche metro dopo comincia a farmi male il legamento laterale del ginocchio destro (stupido io che non ho mai provato le ginocchiere nuove su queste distanze), so già che correre in discesa sarà una tortura.

Vado avanti su un pezzo di strada asfaltata e mi passa uno affianco in macchina dicendomi: "dai ti aspettiamo al ristoro tra 1 km" intanto quelli della scopa mi avevano già superato, quindi io avrei anche potuto farmi male che dietro di me non c'era assolutamente nessuno e mi chiedo se è così che deve comportarsi l'organizzazione.

Un po' perplesso continuo fino al ristoro (km 20) e ci sono tutti gli addetti, scopa compresa attorno al tavolo a banchettare, mentre passo il tizio che c'era i macchina mi fa cenno di avvicinarmi ma vado dritto perché non ho nessuna voglia di fermarmi li in mezzo, ma penso che oramai saranno stufi e che ci avrò messo più di 5H (non avevo l'orologio)

Arrivo all'ultima salita e ormai ci sono solo 4 km di discesa, ovviamente la scopa mi aveva ri-superato e si è fermata ad un rifugio a bere qualcosa ovviamente, mentre passo sento uno di loro dire: "ma ce n'è ancora uno?", lo maledico e continuo per la mia strada.
Gli ultimi 2 km di discesa leggera li faccio tra corsetta e camminata, ho male al ginocchio e alla caviglia ma ormai ho finito.

Mentre arrivo sul tabellone del tempo leggo un 4 e il resto dei numeri sono un po' sfocati, all'arrivo leggo 4:02. Sorriso da parte a parte, l'ho portata a termine.

Negli ultimi metri c'erano persone che mi incoraggiavano e tra me e me pensavo che si, forse ero l'ultimo (tra l'altro eravamo pochi, 56), ma ero primo per me stesso: ci avevo messo mezz'ora in meno di quello che avevo stimato senza contare tutti i problemi che ho avuto.

Percorso splendido e incantevole, anche con tutto il maltempo che c'è stato, la Lessinia è sempre la Lessinia.

Organizzazione così così, non ho esperienza di altre gare essendo la prima ma mi sono posto due domande:
1. Su un percorso di 27 km dove non ci sono cancelli e dove il tempo max. consentito è 6h, ha senso che ci siano gli addetti che fanno una sorta di "pressione" all'ultimo concorrente? capisco che non ci fosse un clima gradevole, ma non l'ho organizzata io la gara, per quel che mi riguarda avrei potuto metterci anche 2H in più (visto che ho finito in 4), tra l'altro chi mi ha preceduto ci ha messo 8 min in meno quindi non è che mi aspettassero da ore. :(

2. La scopa era composta da 3 tizi con modo da enduro e uno con moto da trial, che diventavano fastidiosi continuando a ronzarmi in torno senza dare alcun tipo di aiuto o incoraggiamento, mi superavano e mi aspettavano 300 metri avanti, poi gli passavo davanti e loro mi riprendevano sfrecciandomi affianco e aspettandomi più avanti, la cosa cominciava a diventare fastidiosa anche perché non erano di nessun aiuto in questo modo, anzi circa al 18mo km uno mi fa:"vuoi un passaggio"?, lo trovo un po' irrispettoso non che avvilente per chi sta gareggiando. :(

Scusate il super pippone, volevo condividere con voi gioie ed amarezze della prima gara, ora testa alla prossima: Lessinia Legend Run a settembre!
FearTheBeard
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/06/2019, 8:11

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda AndreaPD » 31/07/2019, 12:59

Mah, da quello che dici forse hai beccato come prima gara una gara un po' particolare (a parte il meteo a cui non si comanda!), pochissimi partecipanti e una gestione "strana" delle scope....

Comunque bene che non ti abbia tolto la voglia, anzi!

Ciao

Andrea

P.S.: io ho iniziato con le marce FIASP, ce ne sono di bellissime (in zona quella di Durlo di Crespadoro ad esempio), costano quasi niente e non hai assillo di tempi e cronometri, ma comunque sono ben tracciate e con ristori spesso ottimi!
Avatar utente
AndreaPD
 
Messaggi: 611
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda ap77 » 31/07/2019, 13:13

Bravo !
complimenti per non aver mollato e averla portata a casa. sicuramente devi farne esperienza, allenarti etc ma bene.
le scope per fortuna non le ho mai avuto sotto così, nelle ultime gare ne ho viste di 2 tipi.
un gruppo di scope, di cui 1 quasi come "pacer" sul ritmo dei cancelli, e altre 2 in coda.
a piedi, con lo scopino nello zaino.
mai visto moto in fondo, solo davanti ad aprire. da come le descrive non bello.

cmq bene, sotto adesso.
A
ap77
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda motosega » 31/07/2019, 13:44

Complimenti per la tenacia !!
Mi spiace che la tua prima gara sia capitata con un Trail....organizzato da chi non ha mai fatto Trail !!
Mi spiace avvisarti che se la seconda sarà la Lessinia Legend potrai trovarti nelle stesse medesime condizioni, perchè anche in questo caso si tratterà di un gruppo di ciclisti che si scopre innamorato del trail. Ho visto cose lo scorso anno.............
Visto che mi sembra tu graviti in zona Verona, se vuoi provare la reale atmosfera del mondo Trail ci sono un po' di gare nel vicentino (a dire il vero anche troppe :lol: :lol: ) da testare, oppure aspetta la prossima primavera e prova l'Orsa a maggio. Lì i VTR non tradiscono mai !!
Avatar utente
motosega
 
Messaggi: 719
Iscritto il: 05/09/2014, 9:38
Località: In riva all'Adige

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda FearTheBeard » 31/07/2019, 14:06

motosega ha scritto:Complimenti per la tenacia !!
Mi spiace che la tua prima gara sia capitata con un Trail....organizzato da chi non ha mai fatto Trail !!
Mi spiace avvisarti che se la seconda sarà la Lessinia Legend potrai trovarti nelle stesse medesime condizioni, perchè anche in questo caso si tratterà di un gruppo di ciclisti che si scopre innamorato del trail. Ho visto cose lo scorso anno.............
Visto che mi sembra tu graviti in zona Verona, se vuoi provare la reale atmosfera del mondo Trail ci sono un po' di gare nel vicentino (a dire il vero anche troppe :lol: :lol: ) da testare, oppure aspetta la prossima primavera e prova l'Orsa a maggio. Lì i VTR non tradiscono mai !!

L'orsa volevo farla proprio il prossimo anno, ora di papabile e vicino ho la Legend e il Trail dei Maroni che parte praticamente dal cancello di casa mia :D

Per la legend almeno ho visto che il numero dei partecipanti è sensibilmente più alto, quindi penso di sentirmi meno "pesce fuor d'acqua" e mi sembra un po' più strutturato come organizzazione visto che ci sono anche 4 lunghezze, mi sbaglio? Cosa hai visto lo scorso anno?? :mrgreen:
FearTheBeard
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/06/2019, 8:11

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda martin » 31/07/2019, 14:43

Ho scritto sta mattina ma poi ho avuto qualche problema o con il computer o con il web e il messaggio è stato eliminato.

Comunque la sintesi era:

1. Complimenti per avere terminato la tua prima gara in condizioni non ottimali.

2. L'organizzatori della gara dovrebbero vergognarsi per avere messo le scope in moto - per me assolutamente inaccettabile! Gente in moto/quad possono servire come apri pista, controlli mobili oppure sicurezza, non come scopa. Il compito della scopa non è quello di scortare l'ultimo fino al traguardo come fosse un criminale, ma è quello di fare il buon pastore. Deve essere un compagno, uno che da qualche suggerimento, che incoraggia, che racconta barzellette, storie. Che porta cibo in più da condividere nel caso fosse necessario. Che è disposto a mettere a disposizione dei altri il suo presunto "esperienza" (altrimenti con quale coraggio ti presenta come scopa). E infine di dare una pacca sulle spalle o dare un abbraccio all'arrivo.
Io intendo cosi il compito della scopa e posso assicurare che di solito é una cosa che ti ripaga molto come soddisfazione.
Avatar utente
martin
 
Messaggi: 2435
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda giotizi » 31/07/2019, 15:08

Concordo al 100% con Martin.

Da bravo tapascione, mi sono trovato "a tu per tu" con le scope diverse volte, e ho sempre trovato persone carine pronte a darti un messaggio di conforto e spronarti ad arrivare all'arrivo (tranne una volta in un trail in Francia, dove le scope erano "cattive" tipo quelle che hai incontrato tu, ancorchè senza motocicletta, e avevano solo come obiettivo di farmi ritirare, e infatti ci riuscirono!).

Il miglior esempio di scope "brave" lo ho trovato a Courmayeur: nel 2016 sia al Gran Trail Courmayeur che al Tor ebbi il privilego di arrivare ultimo, scortato dalle scope più in gamba e simpatiche che abbia mai incontrato. Il loro ruolo fu così determinante che l'anno scorso ho deciso di dare indietro quello che avevo ricevuto, e così ho fatto da scopa agli ultimi 30km del Tor. Grande esperienza!

Consiglio, non demordere e vedrai che al 99% le scope sono sempre delle belle persone e quello che hai trovato tu è solo un'eccezione.

Giorgio
giotizi
 
Messaggi: 179
Iscritto il: 12/09/2010, 20:37

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda cianix » 31/07/2019, 15:27

Ai suggerimenti e complimenti degli altri, che condivido, mi sento di dirti che su quelle distanze non dovresti più avere questo assillo delle scope, dopotutto 4 ore x 27 km con 1000d+ non mi sembra normalmente un crono da ultimo ;)
cianix
 
Messaggi: 966
Iscritto il: 30/09/2013, 21:29
Località: ridente

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda FearTheBeard » 31/07/2019, 15:52

Grazie a tutti davvero, sono iniezioni di fiducia :)
Avrò modo di confrontare questa gara con le prossime che arriveranno!

Che poi io l'avevo messo in conto di essere l'ultimo e quindi di essere raccolto dalla scopa, però così mi sembrava proprio di essere un intralcio all'organizzazione, della serie: "Se ti ritiri ci fai un favore che fa freddo, piove e abbiamo fame."

Comunque viva la montagna!
FearTheBeard
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/06/2019, 8:11

Re: Tzimbar Trail - 28/07 - La mia prima gara

Messaggioda Pier 62 DT » 31/07/2019, 17:37

Bravo, viste le condizioni meteo ed i problemi fisici direi che non sei andato male considerando anche il discorso "Debutto ".
Pier 62 DT
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 13/10/2014, 11:43

Torna a Gare Trail

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti