SPIRITO TRAIL • Maccheggiocogiochiamo

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Maccheggiocogiochiamo

Tutto ciò che è trail!

Moderatori: blackmagic, leosorry

Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda DOLOMICA » 12/04/2018, 19:23

...che va detto dopo una lunga espirazione, scuotendo la capoccia, roteando un pochino gli occhi come gli sciamani che si preparano ad entrate nello stato di trance (o...trans...che è piuttosto inflazionato, come termine, nel nostro piccolo "mondotrail": transcivetta, trans d'Havet, transpelmo, transgrancanaria, transvulcania, trans...)

Si, a che gioco giochiamo?
Sapete, il trail sarà SEMPRE meraviglioso, anche se cè la stiamo proprio mettendo tutta per rovinare una cosa bella da sé, come una rosa. Era uno sport fatto di cattiveria, fango, fatica, sudore, geografia -cazzo, la geografia aveva un ruolo FONDAMENTALE! - di agonismo...

Ve la ricordate Corinne Favre? No, dico...quella te menava se provavi a passarla (certo, eran pochi a riuscirci... :mrgreen: )...

Dicevo?
Ah si, l'elenco: agonismo, umiltà, natura, passione per la montagna.
Oggi, non è che siano sparite tutte queste belle cose, ma sono state un po' messe in secondo piano, in favore di "altro". Cosa sia questo "altro" è un po' difficile da spiegare, ma mi sento di dire che, insomma, credo di aver assistito ad una trasformazione velocissima di questo mondo, mondo che ho frequentato davvero poco, a ben pensarci...e si tratta di un'evoluzione, nel complesso, negativa.
Ci sono persone che si schierano contro la spettacolarizzazione del trail...e poi sono i primi a rompere i coglioni per classificare una gara in base al peso mediatico che essa riesce ad ottenere.
Ci sono geni che sputano sui pacchigara...e poi raccolgono fondi per farsi le ferie in culonia (tipica località balneare dello stato di ebbrezza), magari mettendoci in mezzo una bancarella di gadget personalizzati, che non guasta...
Cosa vi frega a voi se un organizzatore sceglie di dare fondo alle casse per far avere il "gorotex" (con la "o" perché da noi si chiama così. ..e perché così la vera casa delle membrane d'oro non mi fa causa) al povero tananai di turno che per un numero imprecisato di serate della sua vita si chiuderà in bagno nudo, di solo gorOtex vestito, per rimirare nello specchio il favoloso ricordo della sua impresa? Che vi frega? Se una gara ha la cassa, e se tutti i membri del gruppo da cui è gestita sono d'accordo...non vedo cosa vi sia di male. Sono le persone per prime, quelle che si iscrivono, che pretendono le cose in grande, la "reclan "(altro termine veneto).
Il problema è che, come in tutte le cose, oggi, in pochi fanno per fare ed essere. Ogni cosa deve essere condivisa, vista, commentata, likeata, twittata, comprata...
C'è gente che pretende il traguardo di un'ULTRA avvalendosi della ricevuta di pagamento.
Ma che discorsi si possono fare con teste così?
E, purtroppo, abbiamo a che fare con UNA grande testa (molto blu, con la "f" di Facebook, per esempio?) che difficilmente cambierà tendenza. Ormai la vita si vive su uno schermo.
E i paladini della libertà, i così detti "runners della natura" , di certo non si salvano. Si corre con la GoPro, si comprano stabilizzatori per il cellulare (che magari portiamo in gara e poi scassiamo la minchia per il materiale obbligatorio, che sarebbe sempre troppo), facciamo più selfie noi in gara, ma anche in allenamento, di un adolescente che tenta e ritenta di rifarsi la faccia migliore a suon di inquadrature tattiche e filtri.
Ho sentito gente lamentarsi di sentieri "troppo sassosi", lo giuro sulla Fender di Gilmour.
Ho sentito gente lamentarsi di sentieri "troppo sassosi", lo giuro sulla Fender di  Gilmour.
Ho sentito persone discutere del prezzo con cui vendere gadget e birre al dopogara.
Ho visto persone incapaci di leggere una semplicissima Tabacco e sbagliare VALLE. Dico, VALLE...
Ma dove vogliamo andare?  Dentro uno schermo? In una badilata di pixel? In qualche pagina che finisce vergine al macero?
Ma che fine hanno fatto le favole, i sogni, la GEOGRAFIA? Che fine hanno fatto la consapevolezza del silenzio, la capacità di onorare una ruga di mondo col proprio passo, perché non siamo più capaci di giocare col bosco,  di spargere i propri demoni in un prato pieno di vento, perché?  Cosa serve, in più,  ad una discesa, per essere una discesa? E un sentiero che sbuca in forcella, regalandoci "l'altra-parte", di cosa ha bisogno, ancora?
E che diavolo potresti desiderare di più di una lucina che sbuca oltre la curva, nella nebbia, di notte...un compagno di viaggio? Un ristoro? Finalmente un tè caldo e una coperta...
La smania di conoscere il disegno delle valli, dei crinali, delle acque...
Trasformare in sensazione fisica quello che hai immaginato e disegnato sulla dimensione limitata della carta...
Trovarsi a rincorrersi, a farsi rincorrere, come da bambini.
Mica servivano i social per sentirsi vivi, per sentirsi dei veri ganzi.
Umiltà e bellezza servirebbero,  e poi si continuerebbe a vivere la vita, a correrla con la stessa leggerezza e trasparenza di una goccia di luce sui colori delle ali di una farfalla
Avatar utente
DOLOMICA
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 15/01/2013, 8:36

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda pollo » 12/04/2018, 21:13

GEOGRAFIA, hai detto tutto! Il resto è solo funny salad...
Avatar utente
pollo
 
Messaggi: 1685
Iscritto il: 09/09/2010, 9:27

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda enrico pc » 12/04/2018, 23:06

È bello leggerti perché scrivi da Dio, ma è bello anche non trovarsi d'accordo con te.
Secondo me (sempre che a qualcuno interessi!) tutto quello che dici si può continuare a trovare. Io non ho strumenti social e mi diverto ancora a correre, senza condividere niente, cercando di arrivare prima di quello davanti e godendo della "geografia".
In fondo siamo stati noi che amiamo il Trail a promuoverlo a chi non lo conosceva, con, ahimè, le conseguenze negative che sono arrivate.
Ma ci sono anche conseguenze positive a questa massificazione, ti invito, se non l'hai già fatto, a partecipare a un mini trail per bambini (ce n'è tanti dalle tue parti) e vedrai che il tanto declamato su queste pagine Spirito Trail esiste e sta benissimo!
(Poi non so ho capito bene quello che dici e sono uscito dall'argomento...).
Ciao!
enrico pc
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 13/02/2012, 17:24
Località: Piacenza

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda DOLOMICA » 13/04/2018, 6:32

Esatto! Voglio dire un po' quello che dici tu :lol:
Esiste ancora il bello, esistono ancora le persone, esiste lo spirito. Ma tutte queste cose devono essere protette, non solo con le belle parole.
Il trail è diventato una moda e un modo per vendere prodotti inutili. È diventato una gara a chi lo ha più lungo, cercando di ricalcare il tor ...anzi, duplicandolo anche :lol: :lol: :lol:
Esistono gare che fanno cento miglia a circuito, così si ha la distanza e si risparmia sulla logistica...
Quello che conta è fare milioni di chilometri, buttare fuori foto, non fermarsi mai...
Credimi, ne so più di qualcosa.

Il MINITRAIL è una figata da promuovere il più possibile. Ho letto il libretto illustrato da Emme ed è piaciuto molto anche alla mia bimba, che a luglio fa 7 anni (già sette :roll: ) che mi ha chiesto se ho mai visto le fate, quando vado a correre di notte, in montagna. Le ho detto che vedo fate e molto di più. ..dipende dal chilometraggio coperto :lol:
Scherzi a parte, penso che si dovrebbe un po' tornare indietro, per certi versi, come agli inizi. Fare quel che fanno le gare storiche, e lasciare a gare "grandi" il giusto prestigio che meritano, frutto di lavoro e intuizione, senza dover assistere a tentativi maldestri di replica.
Insomma, sarebbe bello vedere gente che va in giro a correre, chi per mano e chi con l'intenzione di dare battaglia (con stretta di mano finale è sorriso, indipendentemente dal risultato).
E spero che quello che vedo e che vedi anche tu rimanga intatto, i più a lungo possibile
Avatar utente
DOLOMICA
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 15/01/2013, 8:36

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda gogo » 13/04/2018, 8:46

Quando esco a correre x sentieri indosso calzini che sembrano rosicchiati dai topi, pantaloni bucati proprio lì ( :o ...ma almeno prende aria ;) ), zaino vecchio che a furia di lavarlo mi ci vuole assistenza x metterlo e toglierlo, gps che dopo sei mesi che lo indossavo mi sono impegnato e ho capito come togliere la funzione "demo" x seguire finalmente quello che facevo io e dopo altrettanti 6 mesi ho studiato e sono riuscito a collegarlo al pc x riuscire ad eliminare le attività dalla memoria, odio facebook, non mi porto mai il cell ( e se lo sapesse mia moglie...vabbeh, lasciamo stare...forse sono pirla io perché potrebbe veramente servire se mi succedesse qualcosa ), ecc. ecc.....tutta sta pappardella x dire cosa???? che a me basta correre sui sentieri, spesso in zone che non conosco in cui adoro perdermi ed innervorsirmi x ricercare il percorso, scrutare il terreno sperando in una traccia dei cacciatori, seguendo il mio orientamento, chiedendo indicazioni ai gitanti o alle vecchiette del posto, facendo l'autostop x tornare alla macchina quando mi accorgo di essere a rischio linciaggio causa incombente rientro a casa....io il trail l'ho conosciuto da Voi qualche anno fa e dopo un quinquennio di gare a gògò ora lo sto vivendo così, lo amo così, me lo coccolo da solo, non gareggio e non condivido con altri quei momenti...è un attimo di me in una settimana di altro e altri...sono egoista...sì certo, lo sono sempre stato...
Credo che in generale alle gare l'atmosfera sia ancora molto positiva, e di chi l'organizza e di chi vi partecipa ma teniamo le orecchie dritte sui segnali reali captati e carpiti anche dalla nostra Fedex, non lasciamoci distrarre dai particolari inutili e guardiamo il bosco, il paesaggio, l'alba, rimaniamo bambini chè loro sanno sempre perfettamente a che gioco stanno giocando...
Avatar utente
gogo
 
Messaggi: 593
Iscritto il: 13/02/2013, 14:16
Località: Parabiago (MI)

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda enrico pc » 13/04/2018, 9:25

Accipicchia! Beh, se proprio tu e tua figlia volete vedere le fate si da il caso che il nostro Mini Trail si corre sul Sentiero Delle Fate....che da anche il nome alla manifestazione.
enrico pc
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 13/02/2012, 17:24
Località: Piacenza

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda Giammab76 » 13/04/2018, 12:22

Purtroppo la socialdementizzazione è dilagante.. non hai fatto nulla se non puoi dimostrarlo con un video o un post...
A volte cado anch'io nel tranello... mi sparo ore e ore di corsa, vedo posti bellissimi e quando torno a casa prova a spiegare ai miei figli dove sono stato (la fatica che ho fatto la evito)... caxxo se avessi fatto una foto...
poi pensandoci bene non c'è cosa più bella che raccontarlo e magari promettergli un giorni di andarci insieme...
Giammab76
 
Messaggi: 181
Iscritto il: 13/05/2017, 11:25
Località: PIACENZA

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda El_Gae » 13/04/2018, 14:20

Io boh... da un lato sono molto vivi e lascia vivere e penso che ognuno può spendere la propria esistenza un po' come gli pare.
Non sono particolarmente social, pubblico qualche foto di quando vado a correre perché è la cosa che mi fa stare meglio e alla fine tutti pensano che io corra un sacco perché vedono solo foto di corsa, quasi che se non pubblichi foto di quando lavori significa che non lavori affatto.
Boh, forse c'è un po' di narcisismo, non lo nego, ma è anche un modo per stare in contatto con persone che si sono conosciute a qualche manifestazione, che magari hanno orari diversi, tetris diversi da sistemare durante la settimana e un po' questa condivisione è anche compagnia. Voglio dire, il social va bene se non è solo virtuale, se non è menzogna e apparenza, credo.
La geografia è importantissima, ma tocca impararla. Mi perdo con i navigatori anche quando sono in macchina ma ogni volta imparo strade nuove e la volta dopo me le ricordo. Domenica sono passato per il tracciato dell'Ultrabericus e pensavo di essere da tutt'altra parte; adesso lo so e la prossima volta passarci sarà ancora più bello. Mi piace tornarci con i bimbi, raccontare cosa ho visto quella volta in gara, cosa diceva quello che stava vicino a me.
Personalmente penso che la cosa più bella delle gare sia prepararle: studiarsi i tracciati, i percorsi per allenarsi, convincere gli amici che partire alle 4 non è da folli, sputare il fegato per essere a casa prima che i bimbi facciano colazione... credo che senza tutto questo anche le gare, per me che rastrello il gruppo alla fine, avrebbero davvero poco senso. Non so a che gioco giochiamo, l'importante è che sia un gioco
Avatar utente
El_Gae
 
Messaggi: 583
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda Paso » 13/04/2018, 14:40

Capisco lo sfogo, sul quale sono abbastanza concorde, ma non è da vedere tutto nero o tutto bianco.

Solo alcuni pensieri buttati li':
- qualcuno critica i pacchi gara: forse lo fa perchè è stufo di ricevere gadget di cui non ha bisogno e/o ne ha pieno l'armadio... e pensa che il mondo sia già pieno di cose inutili che hanno richiesto risorse per essere fabbricate e che prima o poi qualcuno dovrà smaltire.
- qualcuno è piu' impegnato a "condividere" che a correre: forse è la prima gara. Come i bimbi con un bel giocattolo nuovo, lo vogliono mostrare subito ai propri amichetti! Poi c'è chi si evolve e si accorge che il trail può offrire ben altro che una buona foto per attirare like ... e chi invece no :?
- Qualcuno non usa piu' le mappe cartacee: forse ha scoperto che ci sono cartografie digitali dove si trovano sentierini che nemmeno la Tabacco più aggiornata riporta. Certo le mappe bisogna saperle leggere, che siano di carta o digitali.

Il nostro sport ormai è stato sdoganato e per il momento (purtroppo) la situazione è questa, adatta ai tempi che corrono. Ma non è tutto nero, ci sono anche cose buone (anzi eccellenti) come i MiniTrail. E poi le cose cambiano, si evolvono, magari altri vorranno cambiare aria, magari rinasceranno i Trail Autogestiti, o magari altro (URMA) ... vedremo.
Per il momento, se l'ambiente che abbiamo tanto amato non ci piace piu' ... pace! Grazie al cielo montagne, colline e sentieri da scoprire abbondano... da percorrere in relax o col cuore in gola; in solitaria o con pochi, fidati, soci ;)
Avatar utente
Paso
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: 05/10/2012, 14:20
Località: Pianbosco (VA)

Re: Maccheggiocogiochiamo

Messaggioda mircuz » 13/04/2018, 15:23

Cara Dolomica, oltre a scrivere dad-dio, riesci a proporre anche riflessioni belle corpose, tutto nello stesso post, e se troviamo delle perle così in mezzo a una miriade di minchiate autoreferenziali, forse 'sti social possiamo mandarli al Purgatorio e non all'Inferno... :twisted: :mrgreen:
Tra i vari spunti che ci hai sollecitato, visto che ormai il neurone si è svegliato, un po' disturbato da tanto acume, mi è piaciuto quello sulla GEOGRAFIA! Ebbene, lo ammetto, nella scelta di una gara, del pacco-gara poco mi frega (anche se qualche volta fa piacere pure a me), ma invece la LINEA, il percorso e la sua logicità, ah no, su questo non transigo. Se c'è da menare il can per l'aia per far girare il contakilometri, allora mi incazzo di brutto, e la prossima volta correrò bello lontano da qui, caro organizzatore. Se invece avrai saputo condurmi da A a B con coerenza e bellezza, allora mi inchino a te organizzatore-tracciatore, e avrai la mia anima, o quasi, insomma :mrgreen:
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1733
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Torna a Mondo Trail

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti