SPIRITO TRAIL • La prima maratona di Kilian

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

La prima maratona di Kilian

Tutto ciò che è trail!

Moderatori: blackmagic, leosorry

La prima maratona di Kilian

Messaggioda leosorry » 01/10/2020, 16:18

da La Stampa del 30/09/2020 - di Luca Casali

Kilian e la nuova sfida: la maratona

Jornet, il re del trail running, può scegliere una delle due gare tra Malaga e Valencia. Il sognatore delle montagne cerca l’impresa

La prima conferma c’è. Kilian Jornet correrà la prima gara piatta della vita il prossimo 17 ottobre la Hytteplanmila, paese della Norvegia dove si corre ogni anno una 10 chilometri su strada velocissima, vinta nel 2019 dal fenomeno norvegese Jakob Ingebrigten in 27’57”, nuovo primato norvegese. La prima delle conferme che il mondo del trail running si attendeva da Jornet è arrivata e lascia la strada aperta all’impegno del Re degli sport outdoor legati alla montagna in una maratona su strada. Quale? Il focus dovrebbe restare sempre sulla 40a Maratón Valencia Trinidad Alfonso, in calendario il 6 dicembre, oppure la Zurich Marathon Malaga, prevista per il 13 dicembre. Con una modifica determinante: saranno élite edition, cioè aperta solo a podisti professionisti, e sostenuta dai partner dei due eventi. Jornet non è un pro della maratona ma un corridore d’élite, questo si. In più sarebbe una delle star dell’evento, soprattutto perché si corre in Spagna, e richiamerebbe l’attenzione del mondo montagna curioso di capire quanto varrebbe Jornet in maratona. Ogni tanto, anche sui suoi profili social, sono apparsi post nei quali le specifiche tecniche degli allenamenti raccontavano di sessioni di 10 mila metri chiusi in 29’42” (2’58”’al chilometro) dopo essersi sciroppato 1000 metri verticali in 29’57”. Un allenamento massacrante che Jornet ha sempre fatto anche in passato ma sulla distanza dei 7 chilometri in pianura. Allungare sino a 10 chilometri, è un altro indizio che il fenomeno sta cercando nuove distanze e nuovi ritmi per provare a correre in un evento ufficiale con tempi ancora tutti da scoprire. Intanto, dopo più di dieci mesi senza indossare un pettorale è tornato a gareggiare nella sua Sierre-Zinal, la classica svizzera nella quale ha vinto otto volte su dieci partecipazioni (la prima nel 2008). Jornet, nella gara ad inviti e riservata solo agli élite, e partita alle 16 con il caldo di fine estate a condizionare l’andatura, ha prima fatto gara insieme a Rémi Bonnet e a Davide Magnini per poi staccare tutti e arrivare da solo a Zinal davanti allo svizzero e all’italiano. Che dice: “Quanto vale Jornet in maratona? Due ore e 10’ o giù di lì? Dico solo che, in condizioni ideali di gare e con una preparazione filata via liscia come l’olio stupirà tutti”. Il Re della montagna continua ad affilare le armi in una stagione che lascia poco spazio alle gare vere e molto a quelle virtuali e a sogni di progetti. E Kilian è stato un sognatore capace di trasformare in realtà quasi tutto ciò che ha fatto sino ad ora.
Avatar utente
leosorry
 
Messaggi: 7278
Iscritto il: 05/09/2010, 9:13

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda leosorry » 02/10/2020, 5:43

Ok, fra due settimane hai il primo diecimila della tua vita, quindi fare un po' di test in pista ci sta. Ma Kilian si è fatto prendere un po' la mano. Ieri ha infilato 212 giri di pista, 85 km al ritmo di 4'13'' al km.

immagine ridotta, clicca per ingrandire

Sulla sua pagina instagram ha spiegato i motivi di questo allenamento:

"Il miglioramento deriva dagli adattamenti, gli adattamenti derivano dalla combinazione di allenamento + riposo, l'allenamento deriva dalla conoscenza e la conoscenza deriva dalla sperimentazione. Ieri ho fatto un test nutrizionale. In un ambiente stabile (la pista) e uno sforzo facile ma costante, ho testato diversi protocolli di alimentazione e idratazione, che spero possano aiutarmi a migliorare i livelli di energia nei diversi tipi di gare, da quelle in cui abbiamo liquidi e cibo in ogni momento, a una salita dove abbiamo cibo e carburante molto limitati perché abbiamo bisogno di portare tutto. . Credo che i test siano importanti per avere una migliore conoscenza di se stessi e per applicare questa conoscenza in allenamento, in gare o nei progetti"
Avatar utente
leosorry
 
Messaggi: 7278
Iscritto il: 05/09/2010, 9:13

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda AndreaPD » 02/10/2020, 7:50

Dis-umano!!!
Avatar utente
AndreaPD
 
Messaggi: 611
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda baidus » 02/10/2020, 8:10

Quello che è incredibile per me è la testa. OK, non è una novità, ma pensare di esser motivato per correre 85km su una pista di atletica...davvero disumano. Vabbé che poi c'è gente che si fa anche quelle gare tipo 24h (o più..) su pista
Avatar utente
baidus
 
Messaggi: 367
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda simon_91 » 02/10/2020, 8:52

a me fa ridere lo "sforzo facile" dei 4:13 al chilometro :lol:
simon_91
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 05/04/2017, 9:06

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda ap77 » 02/10/2020, 9:11

simon_91 ha scritto:a me fa ridere lo "sforzo facile" dei 4:13 al chilometro :lol:


idem, ieri ho fatto delle rip 7' * 3 volte ai 4'20'' su sterrato e stavo sboccando :)
ap77
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 09/12/2015, 17:01

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda El_Gae » 02/10/2020, 10:50

Il "nostro" Emme si è fatto 24 ore su un tapis roulant, cosa vole che siano 6 ore in pista? :D :D :D
Scherzi a parte (part 1): credo che dopo il lockdown in cui se ne sono viste di cotte e di crude dal punto di vista della capacità di sfruttare il poco che si aveva per allenarsi (un amico si è fatto 100 km sulla rampa del garage, per capirci, per non parlare di Christian Modena che ha fatto qualcosa come 5000 d+, se non ricordo male, sulle scale del condominio), questo tipo di esercizi risulti molto più "abbordabili" almeno dal punto di vista mentale. Ciò non toglie che sia comunque una gran prova, eh? Però ecco, abbiamo visto che non serve essere "top" per riuscire a fare il criceto per 6 ore.
Scherzi a parte (part 2): a me di Kilian impressiona un aspetto che spero di riuscire a spiegare. È ancora il più forte del mondo nella corsa in montagna, eccelle in tutte le discipline dove c'è pendenza e si mette in gioco in un'esercizio in cui sa già che, pur avendo ottimi mezzi, difficilmente diventerà il migliore. Questa secondo me è classe, è voglia di provare, non so, in qualche maniera mi pare che faccia emergere quella voglia di giocare che dovremmo avere tutti. Oh, idea mia, magari vien fuori che Salomon lo copre d'oro per provarci... ;)
Avatar utente
El_Gae
 
Messaggi: 833
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda subliminalpop » 02/10/2020, 11:24

El_Gae ha scritto:magari vien fuori che Salomon lo copre d'oro per provarci... ;)


A me questo "dubbio" è venuto, soprattutto in vista dell'uscita delle S/Lab Phantasm 8-)
Avatar utente
subliminalpop
 
Messaggi: 359
Iscritto il: 17/07/2017, 9:21
Località: Como

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda baidus » 02/10/2020, 11:56

In realtà forse è anche a caccia di stimoli. Come dice El_Gae, ormai in montagna ha vinto tutto, e continua a vincere dove gareggia. Nell'alpinismo e nello sci pure riesce a fare cose pazzesche, per cui magari provare su strada è qualcosa di "nuovo". Poi che Salomon produca proprio ora un modello da strada....è una coincidenza! :lol: :lol:
Avatar utente
baidus
 
Messaggi: 367
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: La prima maratona di Kilian

Messaggioda Corry » 02/10/2020, 12:01

Secondo me Kilian pensa che la maratona siano 420 e non 42...
Avatar utente
Corry
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Torna a Mondo Trail

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti